Sottorete Shop
Oggi è


     
Tecnica
SHOP
Galleria Foto
Risultati
Classifiche
Calendari
Siti Amici
Links
new Inserisci Comunicati new
Aggiungi un sito
Lo Staff
Collabora con noi
Registrati
Contatti










Club Atletico Bari Volley, vittoria al cardiopalma a Terlizzi

  Per i playoff il Club Atletico Bari Volley c’è ancora. La compagine del Presidente Vastano si aggiudica per 3 set a 1 il derby esterno con il Terlizzi rispondendo all’affermazione di Molfetta ad Ostia e rimanendo agganciato al treno che porta agli spareggi per la A2. Con il successo al cardiopalma sulla combattiva formazione della città dei fiori, Minafra e compagni lanciano un segnale importante: seppur penalizzati in questa volata mozzafiato con i biancorossi di Mister Lorenzoni da un calendario difficile e dal minor numero di vittorie conseguite, discriminante in favore dei molfettesi in caso di arrivo a pari punti, non hanno nessuna intenzione di mollare e venderanno cara la pelle finchè la matematica continuerà a dar loro speranza.
Mister Nacci è costretto a rinunciare in partenza a Fiore, in non perfette condizioni fisiche. Il tecnico ostunese si affida allora a capitan Minafra, schierato nel ruolo di schiacciatore-ricevitore in coppia con Rinoldo, con Laterza in cabina di regia, Di Fino opposto, De Tellis e Lacalamita centrali, Basile libero. Tra le file terlizzesi la novità dell’ultim’ora è quella di Tamborra, impiegato al posto di Del Vecchio. Per il resto la formazione è quella tipo con Lampariello a completare il reparto dei martelli, Libraro al palleggio, l’ex Pirola sulla diagonale, l’altro ex Valente e Muccio al centro, Bisci libero.
A inizio gara a dominare è l’equilibrio tra due squadre, per diversi motivi, decisissime a ben figurare. La svolta della prima frazione arriva intorno al secondo time-out tecnico quando su un attacco out di Di Fino, il signor Zingaro di Foggia vede un tocco a rete terlizzese. Valente contesta la decisione e per tutta risposta si becca il giallo. Risultato: Bari si porta sul 17-14, trovando nel contempo la convinzione e la fiducia giuste per prevalere. Un errore al servizio di Tamborra consente alla formazione del capoluogo pugliese di chiudere a proprio favore il set (20-25). Sulle ali dell’entusiasmo Bari parte nel migliore dei modi anche nel secondo parziale, con il solito Rinoldo a fare la differenza al servizio (3-8). I ragazzi di Nacci, volitivi e determinati, sembrano non fare troppa fatica a gestire il vantaggio (13-17). Ma i padroni di casa non hanno nessuna voglia di arrendersi, dannandosi l’anima per rientrare in gara, sospinti da un Muccio in grande spolvero (18-19). Al momento del dunque, però, De Tellis e un ace di Di Fino rimettono le cose a posto per i gialloblu del Presidente Vastano, che sfruttando una battuta out di Lampariello vanno a condurre per due set a zero (20-25). La compagine terza in classifica a pari merito con Molfetta parte con il piede giusto anche nel terzo parziale, continuando a mettere a dura prova la ricezione rossoblu con una battuta aggressiva ed efficace (5-8). La reazione della squadra della città dei fiori, all’interno della quale Del Vecchio subentra a Tamborra, è però veemente: Valente e compagni gettano il cuore oltre l’ostacolo riportandosi pienamente nel match (17-17). La coppia arbitrale torna a ergersi a protagonista ammonendo il tecnico del Bari Volley Nacci. Gli ospiti riescono comunque a costruire un break importante (18-22), ma sul più bello a emergere è Terlizzi, che rimonta e chiude con Pirola (26-24). Bari sembra pagare lo scotto della grande occasione persa e i rossoblu ne approfittano per piazzare a metà parziale l’allungo che sembra decisivo: con tre muri vincenti di fila Valente e soci si portano sul 15-11, dando l'impressione di piter controllare agevolmente la gara. Ma sul 22-19 è Fiore, subentrato a Minafra, ad opporsi ad un destino avverso, forzando la battuta in modo egregio e rimettendo la situazione in equilibrio (22-22). La partita diventa bellissima. Grandi giocate da una parte e dall’altra allungano il match ai vantaggi. Nella girandola di emozioni finale la spunta Bari, che approfitta di due errori consecutivi di Pirola (27-29). “Una partita ripresa per i capelli” – il commento di Lorenzo De Tellis, centrale del Bari Volley e uno dei tanti ex del match – “siamo stati bravi a crederci fino all’ultima palla, anche quando tutto sembrava compromesso. Un successo che ci consente di continuare a credere nell’obiettivo playoff. Sabato contro la vice-capolista Gela ci giocheremo molto se non tutto: non sarà facile, ma dobbiamo fare in fondo il nostro dovere, provando a vincere ad ogni costo. Poi quel che sarà, sarà”.

CITTÀ DI TERLIZZI - CLUB ATLETICO BARI VOLLEY 1-3 (20-25; 20-25; 26-24; 27-29)
CITTÀ DI TERLIZZI: Libraro 5, Pirola 17, Valente 7, Muccio 12, Lampariello 16, Tamborra 1, Bisci (L), Del Vecchio 6, Panunzio (L), Iaia, n.e., Ruggiero n.e. All. D’Elia
CLUB ATLETICO BARI VOLLEY: Laterza 1, Di Fino 22, De Tellis 12, Lacalamita 6, Minafra 5, Rinoldo 17, Basile (L) Fiore 4, Fiorentino 2, Carella n.e., Albanese n.e., Anselmo n.e. All. Nacci-Bruno
Arbitri: Marco R. Zingaro (FG) e Maurizio Canessa (BA); Espulso Ruggiero (T), Ammoniti Valente (T) e Nacci (B)
TERLIZZI: Bp 1, Bs 17, Mp 12; BARI: Bp 6, Bs 13, Mp 6;




Tratto da Roberto Colella, ufficio stampa Club Atletico Bari Volley

.:: Area Riservata ::.
Nome utente

Password

Ingresso Automatico
.:: News dai campionati ::.
  Serie A1    
Serie A2
Serie B1
Serie B2
Serie C
Serie D
Altre Categorie



.:: Un occhio su ::.



Imposta come pagina iniziale - aggiungi ai preferiti - Segnala un sito